Programma di Formazione Continua per Infermieri

 

 

Samnium Medica s.c.ar.l-

A.O.R.N.”G.Rummo”Area formazione

 

 

DECONTAMINAZIONE - DETERSIONE- STERILIZZAZIONE A VAPORE DELLO STRUMENTARIO E DEI DISPOSITIVI MEDICI RIUTILIZZABILI

UTILIZZO dei DISPOSITIVI   di PROTEZIONE INDIVIDUALE

 

Programma organizzativo:

 

•  Evento da tenersi nei giorni 11 e 12 aprile 2003 presso Azienda Ospedaliera “G.Rummo”   (BN)

•  Accreditamento richiesto per   40 Infermieri

•      Totale 16 ore di formazione, così articolate:

 

giorno 11/04/2003

 

•    ore 08.15 registrazione dei corsisti con compilazione del Pre-test d'ingresso
•  ore 08.30 introduzione al percorso formativo
 
I^ sessione: mattino dalle ore 08.45 alle ore 14.00
•  ore 08.45 argomenti: Prodotti in uso e loro impiego.Decontaminazione vera e propria.
Prof. Agozzino Erminia
•  ore 10.45 pausa caffè
•  ore 11.00 Cenni sui dispositivi medici riutilizzabili
Prof. Del Prete Umberto
•  ore 11.15 Prodotti per la Detersione dei dispositivi medici riutilizzabili
Prof. Agozzino Erminia
•  ore 11.30 Detersione dei dispositivi medici riutilizzabili
Prof. Agozzino Erminia
•  ore 12.30 Protezione degli operatori - Dispositivi Individuali di Protezione e loro corretto impiego.
Prof. Del Prete Umberto
•  ore 14.00 pausa pranzo.

 

II^ sessione: pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Prove pratiche in PGA

Tutors: Marenna Fiorenza, Cione Claudia, Guerriero Tommasina,   Carone Camela.

•  ore 15.00 Prova pratica   per l'introduzione all'uso corretto dei prodotti per la decontaminazione
Prof. Agozzino Erminia
•  ore 16.30 Prova pratica per l'introduzione all'uso corretto dei prodotti per la pulizia
Prof. Agozzino Erminia
•  ore 17.30 Prova pratica per l'introduzione all'uso corretto dei Dispositivi Individuali di Protezione
Prof. Del Prete Umberto
•  ore 18.30 Test finale prima giornata
•  ore 19.00 consegna test

 

giorno 12/04/2003 relatore inf. Matteo Simone

 
I^ sessione: mattino dalle ore 08.15 alle ore 14.00
•  ore 08.15 registrazione dei corsisti con compilazione del Pre-test d'ingresso
•  ore 08.30 argomenti: Controllo, Manutenzione, Selezione e Tipo di Confezionamento dei Dispositivi Medici Riutilizzabili
•  ore 09.45 Cenni sui vari tipi di sterilizzazione
•  ore 10.45 pausa caffè
•  ore 11.00   Sterilizzazione a Vapore Saturo :

•  Procedure per la messa a regime dell'autoclave:

•  Preriscaldamento

•  Prova di tenuta della camera (Vuoto Test)

•  Prova di Penetrazione del Vapore con metodo “Bowie-Dick”

•  Verifica Parametri fisici

•  Controlli Chimici

•  Controlli Biologici

•  Caricamento dell'Autoclave

•  Scelta del Ciclo di Sterilizzazione

•  Procedure Conclusive del Processo di Sterilizzazione

•  Scarico dell'Autoclave

•  Conservazione, Stoccaggio e Trasporto

•  ore 14.00 pausa pranzo.

 

II^ sessione: pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Prove pratiche in PGA

Tutors: Marenna Fiorenza, Cione Claudia, Guerriero Tommasina,   Carone Camela.

 
•  ore 15.00 Prova pratica   di: Controllo, Manutenzione, Selezione e Tipo di Confezionamento dei Dispositivi Medici Riutilizzabili
•  ore 17.30 Simulazione dei Controlli Chimici Fisici sull'Autoclave, del Caricamento e Scaricamento
•  ore 18.30 Compilazione e consegna Test finale di fine corso
•  ore 19.00 Chiusura corso.
 

Oggetto del percorso formativo.

 

 

L'argomento formativo riguarda la realizzazione dei concetti di:    “SANIFICAZIONE e SANITIZZAZIONE”.

 

SANIFICAZIONE

 

E' noto per sanificazione s'intende l'espletamento di tutte quelle procedure e l'utilizzo d'appropriati prodotti che servono a rendere salubre un ambiente, un oggetto, del liquido (ad esempio le acque di scarico degli impianti ospedalieri o industriali), da sostanze derivanti da una precedente lavorazione e che per il loro uso sono venute a contatto con materiale biologico infettante od inquinanti.

 

SANITIZZAZIONE

 

Mentre per sanitizzazione s'intende l'attivazione di tutte le procedure e l'utilizzo d'appropriati prodotti per rendere il materiale (ferri chirurgici, tavoli operatori, garze ecc), gli ambienti (sale operatorie, rianimazioni, terapie intensive, ecc.) e quant'altro serve per attività assistenziali che richiedono manovre invasive o semi-invasive, immuni di possibilità di trasmissione di qual si voglia forma di contagio al fine di prevenire le infezioni ospedaliere.

La sanitizzazione deve essere preceduta dalla sanificazione.

 

Per il raggiungimento di quanto prima esposto la formazione riguarderà le procedure di: “ Decontaminazione, Pulizia, Confezionamento, Trasporto, Sterilizzazione a Vapore Saturo e Conservazione, dei dispositivi medici riutilizzabili. Utilizzo dei Dispositivi Individuali di Protezione”.

 

 

E' noto, anche, che gli agenti patogeni svolgono un ruolo primario nelle cause d'infezioni nosocomiali.

•  Tali infezioni colpiscono soprattutto le persone ricoverate in ospedale o dopo la loro dimissione, allorquando le manifestino clinicamente o le porti in incubazione al momento del ricovero.
•  I malati che sono più colpiti sono quelli immuno-depressi, defedati o sottoposti a pratiche invasive, come il cateterismo vescicale o la medicazione delle ferite chirurgiche per le quali è richiesta    un'attenta asepsi.
•  A loro si aggiungono anche le infezioni occupazionali, contratte dal personale sanitario assistenziale sul luogo di lavoro, come la corsia ospedaliera, la sala operatoria o il laboratorio d'analisi, ed il cui periodo d'incubazione riguardi lo spazio di tempo compreso tra l'esposizione all'agente patogeno e la manifestazione della malattia.

 

Obiettivo

.

•    La finalità principale che si propone consiste nel prevenire la diffusione delle infezioni ospedaliere e quelle prodotte a causa di manovre di pazienti trattati in regime extra ospedaliero: domicilio, Residenze Sanitarie Assistite, ecc., causate da un'inefficace asepsi, con il duplice obiettivo di proteggere sia le persone ricoverate in ospedale che gli operatori sanitari, nell'esercizio della loro professione, in base alle disposizioni previste dal D.Lgs 626/94, in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
 
• Al fine di raggiungere tali obiettivi, il presente progetto formativo si propone di:

 

•  Dotare gli operatori delle strutture sanitarie ospedaliere e quelli operanti in ambito territoriale o a domicilio dei pazienti, di un supporto conoscitivo e procedurale in armonia con le linnee guida internazionali e che sono in regola con la normativa, UNI-EN-, in vigore, in tema di prevenzioni delle infezioni e di tutela degli operatori esposti a rischio professionale, così da responsabilizzare tutte le figure sanitarie, che in vario modo, sono coinvolte nella gestione diretta dei processi finalizzati alla produzione di dispositivi medici sterili, nell'ambito della direttiva 93/42 CEE sui dispositivi medici riutilizzabili.

•  Gestire il rischio della diffusione delle infezioni secondo le Linee Guida, suggerite dagli organismi internazionali, come il Center Diesease Control and Prevention (CDC) d'Atlanta (USA), i quali costituiscono modelli base per regolamenti e Leggi adottate dalla maggior parte degli stati per legiferare in materia di sorveglianza e prevenzione delle infezioni e loro complicanze.

 

•  Sortire un effetto propedeutico nell'operatore sanitario, per diffondere un approccio mentale e culturale diverso nei riguardi della problematica delle infezioni e della loro trasmissibilità.

 

•  Attuare un efficace modello organizzativo del lavoro per la produzione di materiale sterile all'interno dell'ospedale, per migliorare la qualità dell'assistenza alla persona, per contenere i costi della degenza ospedaliera e della spesa sanitaria più in generale.